Le Zone Umide




Gli stagni di Cabras, Is Benas e la laguna di Mistras sono permanenti. Le paludi minori di Pauli e′ Sali e Pauli Marigosa, le oasi di Sale Porcus e la Salina Manna sono bacini di raccolta meteorici la cui sottile lama d′acqua evapora nella stagione estiva. Zone umide, alcune di origine lacustre, altre nate dagli accumuli dei detriti fluviali. Ambienti ′′difficili′′ per l′alto grado di adattabilità delle specie animali e vegetali che li abitano. 
La convenzione internazionale di Ramsar (Iran 1971) tutela questi ambienti, vitali per gli uccelli acquatici nel periodi delle migrazioni, sosta e svernamento. 
Fenicotteri rosa, Aironi, Falchi, Anatre tuffatrici, vivono queste oasi tra giunchi, idrocotili e spartine che compongono la vegetazione. 
La produttività biologica si esprime anche sott′acqua: muggini, carpe, anguille e testuggini che di rado risalgono i canali.
Le zone umide nel Sinis costituiscono una risorsa economica per la pesca e un patrimonio scientifico per le ricerche sugli uccelli Acquatici (IWRB) e il birdwatching.



Come Arrivare:
poiché alcune si trovano nel territorio del Comune di Cabras (OR), altre in quello di Riola (OR) si consiglia di consultare le mappe dettagliate della zona.